Certificazioni


Sertori S.p.a. ha ottenuto importanti certificazioni, per fornire il miglior servizio professionale.

Gli attestati esposti sono una ulteriore conferma del livello di professionalità e competenza raggiunto dall’azienda.

La ISO 9001 è la normativa di riferimento per chi vuole sottoporre a controllo qualità il proprio processo produttivo in modo ciclico, partendo dalla definizione dei requisiti dei clienti, arrivando fino al monitoraggio di tutto il percorso produttivo.

Il cliente e la sua soddisfazione sono al centro della ISO 9001; ogni attività, applicazione e monitoraggio dei processi sono infatti volti a determinare il massimo soddisfacimento dell’utilizzatore finale.
Le fasi di applicazione della norma partono dalla definizione delle procedure e registrazioni per ogni singolo processo identificato all’interno dell’organizzazione aziendale.

La sigla ISO 14001 identifica uno standard di gestione ambientale (SGA) che fissa i requisiti di un «sistema di gestione ambientale» di un’organizzazione.

Certificarsi secondo la ISO 14001 è frutto della scelta volontaria dell’azienda di stabilire e mantenere un proprio sistema di gestione ambientale.
L’organizzazione certificata ha dunque un sistema di gestione adeguato a tenere sotto controllo gli impatti ambientali delle proprie attività, cercandone il miglioramento in modo efficace e sostenibile.

La sigla ISO 45001 identifica una norma internazionale che specifica i requisiti per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro, fornendo indicazioni per consentire alle organizzazioni di garantire posti di lavoro sicuri e salubri prevenendo infortuni sul lavoro e problemi di salute.

La ISO 45001 è stata sviluppata dall’ISO/TC 283 Occupational health and safety management systems, e pubblicata per la prima volta il 12 Marzo 2018. Anche l’edizione italiana della norma, curata dal GL55 della Commissione Sicurezza UNI/CT 042, è stata pubblicata nella stessa data come UNI ISO 45001:2018.

La Certificazione SOA è un’Attestazione di qualificazione per la partecipazione a gare d’appalto per l’esecuzione di appalti pubblici di lavori.

In particolare qualifica l’impresa a partecipare agli appalti pubblici in categorie di opere e classifiche di importo, entrambe commisurate alle capacità ed all’esperienza che l’azienda ha dimostrato all’Organismo di Attestazione.

Sertori S.p.A. ha conseguito l’attestazione per le principali categorie, con OS19 e OS30 illimitate.

Presso la Prefettura di Milano è stato istituto l’elenco dei fornitori, prestatori di servizi ed esecutori di lavori non soggetti a tentativo di infiltrazione mafiosa, operanti nei settori esposti maggiormente a rischio c.d. “White List”.

Documenti

SERTORI ha ritenuto necessario definire il proprio Codice Etico al fine di rendere noto l’insieme dei valori e delle regole aziendali che devono guidare i comportamenti e le azioni di tutti coloro che, a qualunque titolo (Soci, Consiglieri di Amministrazione, Amministratore Delegato, Sindaci, Dipendenti, Collaboratori, Fornitori, Consulenti, ecc.) prestano la loro opera per la Società o intrattengono rapporti con la medesima.

Il documento del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo adottato da Sertori S.p.A. assolve alle seguenti funzioni:

  • illustrare i presupposti che hanno determinato la scelta di Sertori S.p.A. di implementare un Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ai sensi del D.lgs. 231/2001 (di seguito anche ”Modello 231” o “Modello”)
  • illustrare le regole, i principi e i criteri seguiti da Sertori S.p.A. nelle varie fasi di implementazione, revisione e aggiornamento del “Modello 231”
  • individuare i principi di controllo fondamentali ai quali è ispirato il “Modello 231” rappresentare la struttura documentale, ai vari livelli, del “Modello 231” e la sua integrazione con gli altri sistemi di gestione adottati dall’azienda
  • illustrare le metodologie seguite per garantire l’effettiva applicazione delle regole del “Modello 231” ed il suo costante aggiornamento e miglioramento continuo

Scopo del documento è, pertanto, quello di consentire ai destinatari di avere piena conoscenza della finalità, della struttura e del funzionamento del “Modello 231” di Sertori S.p.A.